24/09/2017| 1649 articoli presenti
 

Chi siamo

Siamo tornati - per poche settimane solo su internet prima di rivederci in edicola -  e questa volta siamo on line con un sito rinnovato nei contenuti e nella consultazione.

Un impegno aggiuntivo e faticoso ma fatto sulle ali dell'entusiasmo visto che dopo molto tempo di assenza dalle edicole sono molti i viestani che chiedono di non essere lasciati soli nelle loro battaglie di legalità e giustizia. E al tempo stesso ci sono tantissimi appassionati di un paese magico e irripetibile, di un promontorio che ha pochi uguali al mondo per le sue caratteristiche botaniche e geologiche, che ci martellano di richieste per conoscere meglio coste e foreste, cucina e architettura. E al tempo stesso sono affamati di conoscere  storia e storie di chi ci abita, ci vive sempre. 

E' stata dura convertire le nostre risorse in qualcosa di più
tecnologico e multimediale. La prima versione del sito era una vetrina della versione a stampa, con la differenza notevole di foto a colori, mentre il giornale in edicola le aveva in edicola.
 
Così dalla Germania all'Australia appassionati e viestani in trasferta potevano stampare gratis il giornale.
Ora è tutto diverso.
 
Ritmo più ravvicinato, aggiornamenti delle notizie ogni tre giorni salvo edizioni straordinarie a distanza ravvicinata.
 
A stampa andranno inchieste documentate e approfondimenti, come prima e più di prima, mentre l'attualità potrà essere seguita con l'unico criterio che ci pare possibile.
 
Cioè informare i lettori e cercare fatti e racconti con curiosità, offrendo spunti interessanti a chi legge, da qualsiasi parte del mondo si metta in contatto con noi.
 
In un futuro molto prossimo cercheremo il modo di avviare un dialogo più stretto con i lettori e tra i lettori stessi; unico vincolo quello delle leggi esistenti, che non consentono offese gratuite o la divulgazione di fatti che non rispettano i requisiti dell'interesse pubblico.
Vogliamo potervi informare al meglio con imparzialità e quel pizzico
di critica che ci contraddistingue. Come in cucina un pizzico di peperoncino e aglio dà sapore alle verdure (ma il troppio stroppia), così nella cucina redazionale non mancherà la capacità di andare oltre le apparenze e la grancassa dei padroni del vapore.
 
Tutti gli avvenimenti viestani ed i tanti problemi della nostra comunità hanno bisogno di una nuova Voce che possa contribuire alla costruzione di un nuovo tessuto sociale più solidale.
La nostra cara Vieste ha bisogno di farsi sentire con maggiore
pluralità perchè ogni cittadino ha il diritto di essere informato
compiutamente.
 
Facciamo sentire la "Voce di Vieste".