12/07/2020| 1769 articoli presenti
 

Sindaco e Pdl assenti
in consiglio comunale
Il piano di rientro
dei debiti finisce
in un vicolo cieco

Sindaco e Pdl assenti
in consiglio comunale
Il piano di rientro
dei debiti finisce
in un vicolo cieco

VIESTE - La Corte dei Conti aveva richiamato all'ordine i conti del Comune di Vieste e questa mattina era stata indetta la seduta del Consiglio Comunale nella quale doveva essere data una pronta risposta alle problematiche di bilancio.

Incredibilmente il Sindaco e tutto il Pdl hanno disertato i lavori credendo che non vi fosse il numero legale e che di fatto la seduta sarebbe andata deserta ma non è stato così.

Il presidente del consiglio comunale Michele Mascia, incaricato di dirigere i lavori del consiliari, ha infatti ritenuto, regolamento alla mano, che vi fosse il numero legale sufficiente per aprire i lavori e così è stato.

Il Sindaco ed il Pdl hanno scelto e voluto essere assenti e già da tempo si erano dichiarati vogliosi di lasciare in sospeso le necessarie ed urgentissime decisioni necessarie per il piano di rientro della enorme massa debitoria.

E' la fine della giunta Nobile?

Il Sindaco alza bandiera bianca e dichiarerà lo stato di insolvenza?

Ci aspetterà il commissario prefettizio incaricato di far luce sul bilancio e poi le elezioni?

Quello che è certo che la popolazione non ha ancora una volta trovato nei suoi rappresentanti politici le persone capaci e vogliose di risolvere le questioni della città.

Non è assentandosi al consiglio comunale che si dà una risposta ai problemi dei viestani.

10 settembre 2013