18/09/2019| 1746 articoli presenti
 

La Sunshine Basket
Vieste strapazza Apricena
Partita avvincente e vittoria meritata

La Sunshine Basket
Vieste strapazza Apricena
Partita avvincente e vittoria meritata

VIESTE - All'Omnisport è andato in scena mercoledì sera il match di recupero tra la Sunshine Vieste e la Basket Apricena.
 
La gara, in programma domenica 6 novembre era stata rinviata a causa del maltempo che aveva impedito agli arbitri, ma non alla squadra ospite, di raggiungere Vieste.
Apricena non arriva a Vieste con grandi credenziali: ultima in classifica, inchiodata a zero punti.
 
Da Vieste invece ci si aspetta una prova di orgoglio dopo la brutta sconfitta di Manfredonia patita sabato scorso contro un avversario che è sembrato alla portata. I due punti stasera per la squadra di Costanzucci sono un "obbligo morale" anche perchè, nonostante l'insolita collocazione infrasettimanale il fischio di inizio alle 20 e 30, le tribune del palazzetto sono come sempre gremite e chiassose.
 
 
Già dai primi minuti di gioco si fa ammirare Di Rienzo, il playmaker ospite, che tira, passa, smista ed è l'unico terminale offensivo dei suoi: attorno a lui Apricena non sembra gran cosa. Peccato che la Bisanum sembri un po' quella del Paladante di Manfredonia: molle, svagata, disattenta, la squadra perde molte palle lasciandosele sfilare dalle mani dagli avversari o con passaggi al limite della stravaganza.
 
 
Per fortuna la squadra di casa spadroneggia sotto i canestri, anche se in maniera sterile sotto quello avversario. Apricena non ci sta a fare la vittima sacrificale e non regala nulla, a parte il bonus falli che porta Vieste in lunetta ad ogni fallo subito.
 
Punteggio basso e quando Monacis a fine quarto mette un paio di canestri Vieste è a +5.
 
Apricena, come dicevamo, non è uno squadrone, ma da Vieste è lecito aspettarsi di più. Dopo i primi dieci minuti è 15-10.
Di Rienzo continua a prendere per mano Apricena, caricando di falli la difesa viestana con entrate efficaci. La Sunshine dal canto suo fa beneficenza regalando palle agli avversari neanche fosse Natale
 
La logica conseguenza e che Apricena impatta, mette la freccia e sulle ali dell'entusiasmo sorpassa. Momentaccio per la Sunshine. Anche il giovanissimo Pastore, gettato nella mischia, si fa fregare dall'emozione e commette un paio di ingenuità. Viene meno anche il predominio a rimbalzo. La Bisanum arranca ma l'orgoglio la riporta a galla. All'intervallo lungo è 33-33. L'impressione è che non sarà facile.
 
E invece al ritorno in campo Vieste pare trasformata, più concentrata e intensa in difesa: nei primi minuti non vola, ma come le formiche accumula punticino su punticino tenendo a distanza Apricena: quando Lauriola (che gioca la seconda parte del match in maniera elegante e prepotente, giganteggiando sotto i tabelloni) trova il canestro e il fallo, la Bisanum è a +10.
 
Se si aggiunge che Vuovolo comincia a fare in maniera superlativa quello che squadra e tifosi si aspettano (entusiasmante schiacciatone compreso) e che Apricena col passare dei minuti si squaglia il risultato sembra consequenziale: a fine quarto Vieste ha preso il largo lasciando agli ospiti la miseria di 5 punti in 10 minuti. 55-38, ma attenti alle brutte sorprese nell'ultimo quarto.
 
Il solito Di Rienzo e il preciso Urbano non ne vogliono sapere di sventolare bandiera bianca, ma Vieste è "sul pezzo": Monacis danza sotto canestro, nonostante la mole non proprio esile, e le velleità di rimonta di Apricena vengono spente sul nascere. Vuovolo, in stato di grazia, continua con le grandi giocate e così il centrone Verderame, l'uomo che spesso risolve i guai viestani e anche oggi autore di una prestazione fatta di classe e sacrificio, può tirare un po' il fiato in panchina.
 
C'è nuovamente spazio anche per il  piccolo Pastore (nella foto con capitan De Santis a fine partita) che rientra in campo ben più convinto e va a referto con due punti accolti da un boato del palazzetto. La partita scorre tranquilla in attesa del fischio finale che fissa il punteggio sul 73-55.
 
Missione compiuta, ma la Sunshine del primo tempo non è piaciuta. Ben altra cosa l'intensità dimostrata dalla squadra nel secondo tempo che ha permesso ai ragazzi di Costanzucci di vincere in scioltezza. Domenica arriva a Vieste la Casillo Corato: un altro fanalino di coda fermo a zero punti. Quale delle due Sunshine vedremo in campo? Quella molle e ditratta o quella cinica e grintosa? L'occasione per aggiungere altri due punti alla classifica è troppo ghiotta. In questa stagione non è ancora successo alla Bisanum di vincere due partite consecutive e, se l'appetito vien mangiando, se non ora, quando? 

Tabellini           
Vieste: Vuvolo 19;Verderame 17; Lauriola 16; Monacis 7; Castriotta 6; Devita 5; Pastore 2; Desantis 1; Del Duca; Vescera.
Apricena: Di Rienzo 16; D'Uffizi 3; Ferrara 4; Legge 2; Sollazzo 10; Urbano 15; Liberato 3, Calabrese 2.
17 novembre 2011