17/01/2021| 1770 articoli presenti
 

Blocco telefoni Telecom alla 167
Il Comune di Vieste si tira fuori: non abbiamo nessuna responsabilità per quanto accaduto

Blocco telefoni Telecom alla 167
Il Comune di Vieste si tira fuori: non abbiamo nessuna responsabilità per quanto accaduto

VIESTE - Dopo che dal 20 settembre al 3 ottobre i telefoni alla zona 167 risultavano fuori servizio per una interruzione della linea si chiarisce e va a risolversi lo scarica barile delle responsabilità sul ritardo nelle riparazioni.

Se Telecom Italia S.p.A. per il tramite del servizio 187 comunicava come i lavori di scavo da effettuarsi nella zona non erano stati autorizzati dal Comune di Vieste che di fatto ritardava l'inizio dei lavori ora è l'Ufficio Lavori Pubblici a chiarire.

Se Telecom Italia S.p.A. è riuscita a ripristinare provvisoriamente la linea in attesa di aprire lo scavo, di fatto, al Comune di Vieste, non è sino ad ora giunta alcuna richiesta di inizio lavori e di apertura di buche stradali nel punto esatto in cui vi è stata l'interruzione.

Alla fine quindi da quanto reso pubblico in Comune la responsabilità del ritardo nel ripristino della linea telefonica è solo a carico di Telecom Italia ma ecco il comunicato ufficiale a firma dell'architetto Giuseppe La Tosa:

"Nessuna richiesta di autorizzazione allo scavo è pervenuta al Comune di Vieste da parte della Telecom Italia. Pertanto il Comune di Vieste non ha nessuna responsabilità per quanto accaduto. Anzi il sottoscritto, funzionario del Comune di Vieste, ha provveduto ad
indagare il perché di tale ritardo, facendo si che si realizzasse una
linea provvisoria fino a quanto arriverà il nuovo cavo dalla Sicilia, in
quanto il magazzino di Foggia è sprovvisto attualmente di tale tipo di cavo".