17/01/2021| 1770 articoli presenti
 

Sunshine Basket - Bari: 86-72
Viestani scatenati sul parquet
Alla fine vince l'esperienza

Sunshine Basket - Bari: 86-72
Viestani scatenati sul parquet
Alla fine vince l'esperienza

VIESTE - Doveva essere una giornata di festa. Lo è stata solo a metà. Il pubblico di Vieste ha potuto riabbracciare la squadra locale e soprattutto sedere sulle gradinate del tanto agognato palazzetto dell'Omnisport, oggi decoroso e funzionale ma sicuramente anche all'avanguardia se fosse stato inaugurato, come da programmi, due decenni fa.
 
A rovinare la festa al pubblico e alla Sunshine Basket Vieste è stata la Cestistica Bari, squadra quadrata ed efficace, appena retrocessa dalla serie C e decisa, a quanto si è visto oggi, a risalire immediatamente.
 
Seconda partita e seconda vittoria per la compagine barese, mentre classifica ancora ferma per la Sunshine che oggi ha ceduto per 86 a 72.
 
In un clima elettrico dovuto alla calorosa partecipazione del pubblica e in una struttura finalmente all'altezza per la categoria comincia il campionato casalingo della Bisanum Viaggi Sunshine: il quintetto iniziale messo in campo da coach Costanzucci vede titolari de Santis, De Vita, Vuovolo, Verderame e Monacis.
 
Ed è proprio Gianluca Monacis a "battezzare" i canestri del nuovo palazzetto con un appoggio sotto misura. La Cestistica Bari non sta a guardare e punta tutto sulla velocità delle sue ali e sulla personalità di Mazzotta, che alla fine si rivelerà decisivo.
 
Il primo quarto si gioca punto su punto: per la Sunshine c'è un Lauriola efficace in fase di realizzazione e spietato ai rimbalzi, una difesa attenta ma anche troppa imprecisione in attacco. Una bomba da 3 di Castriotta segna la fine del primo quarto con la compagine viestana avanti 21-19.
 
Il secondo quarto vede la Cestistica Bari farsi più pratica a badare al sodo: comincia per gli ospiti una sequela di tiri da tre con alterne fortune e soprattutto molta più corsa ed aggressività. La Sunshine invece sembra difettare di soluzioni in attacco: gran parte delle azioni di attacco prevedono palla nell'aarea pitturata per Verderame. Spesso l'esito è positivo, ma la fretta vanifica molto spesso una buona circolazione di palla.
 
Gli ospiti, esperti e pratici, approfittano della foga non sempre proficua dei locali: guidati da un Mazzotta superlativo calano sul parquet un break di 9-0. La Sunshine è sempre più in confusione mentre la Cestistica inanella una serie impressionante di tiri dalla distanza.
 
Un immarcabile Verderame tiene il Vieste a galla, ma all'intervallo lungo siamo 47 a 34 per gli ospiti. Con la tegola dell'infortunio a Monacis, ottimo nel primo quarto.
 
Al ritorno in campo ci si aspetta una reazione veemente della Sunshine e i primi minuti sono confortanti: Verderame è monumentale e si costruisce 3 canestri in pochi secondi, ma gli ospiti che hanno Mazzotta a rifiatare in panchina, trovano comunque la strada del canestro con i vari Pascazio, Perrucci e De Feo.
 
Una tripla di Devita e un coast to coast di Vuovolo riportano Vieste a meno nove e sembra l'inizio di una rimonta. Ma l'imprecisione di entrambe le squadre non cambia più di tanto il risultato. Il terzo quarto dice 63 a 53 per Bari.
 
Negli ultimi dieci minuti servirebbe alla Sunshine il cambio di marcia che però non arriva. Per gli ospiti Mazzotta rientra sul parquet e guida il bombardamento da fuori: Bari mette canestri dalla distanza con percentuali altissime, Vieste non tira dalla distanza. Verderame continua a tirare la carretta, ma l'assenza di Monacis non gli permette di rifiatare nemmeno un minuto. Bari può prendere il largo ma la Sunshine non permette agli ospiti di dilagare: allo scadere è 86 a 72 per gli ospiti.
 
Un passivo più che onorevole, subito da una squadra che punta in alto. Sono altre le squadre contro le quali la Sunshine è chiamata a far punti: troppo esperta questa cestistica Bari, troppo cinica per un Vieste generoso ma spesso impreciso e con poche soluzioni in attacco. Verderame (29 punti) ha fatto il suo, egregiamente, ma anche il resto della squadra deve prendersi responsabilità e cercare con più regolarità e convinzione soluzioni in attacco, partendo
 dal tiro da tre.
 
Oltre a Verderame per la Sunshine sono andati a referto anche Vuovolo (11 punti), Castriotta (8), Monacis (4), Devita (7), Lauriola (13). Per la Cestistica Bari sono andati a canestro Mazzotta (35 punti), Perrucci (20), Maselli (16), De Feo (8), Esposito (7).