20/10/2019| 1746 articoli presenti
 

Non riesce il colpaccio alla Bisanum Viaggi Vieste contro lâ??Udas Cerignola

Non riesce il colpaccio alla Bisanum Viaggi Vieste contro lâ??Udas Cerignola

VIESTE - Che sarebbe stato un esordio in campionato non semplice lo si sapeva dallâ??uscita dei calendari: la seconda avventura della Sunshine Vieste partiva da Cerignola, una piazza che non ha tenuto nascoste le ambizioni di vittoria del campionato.

Eppure per metà gara il team viestano ha giocato alla pari, venendo però affondato nel terzo e nel quarto tempo.

Una gara che ha lasciato un sapore dolceamaro in bocca, al pari delle prime, sfortunate, esibizioni dellâ??anno passato: cose molto buone nei primi minuti di gara, ma un calo evidente nel corso della gara.

Sarà questo lâ??aspetto su cui lavorare più intensamente.

Ma, come si diceva, non sono mancate le indicazioni positive.

Pronti, via e primo parziale dominato dalla Bisanum: il quintetto ben diretto dal nuovo coach Costanzucci scende in campo determinato e concentrato, lasciando piacevolmente sorpresi (squadra e tifo ofantino un poâ?? meno piacevolmente) per l'intensità e la facilità nell'attaccare il canestro, figlie di una fase offensiva evidentemente ben studiata e assimilata.

Logico il risultato: la formazione viestana arriva a +6 davanti agli attoniti locali.

Il copione del secondo quarto non sembra cambiare di molto: la difesa ofantina organizzata con la marcatura a uomo, fa fatica a contenere le giocate dei vari Vuovolo, Lauriola e Monacis, anche se in attacco il Cerignola comincia a farsi più efficace: sono dieci minuti giocati colpo a colpo, ma alla sirena di metà campo il tabellone dice ancore Vieste.

Negli spogliatoi lâ??Udas Cerignola deve aver avuto il tempo di pensare agli errori commessi ed effettivamente lo spirito nel terzo quaarto sembra ben diverso e lâ??inerzia della gara cambia immediatamente: niente più difesa ad uomo per i locali, ma unâ??asfissiante difesa a zona con energici raddoppi difensivi (spesso non limpidissimi) sui lunghi viestani  che cominciano a risentire del â??trattamentoâ? e a perdere lucidità sotto canestro, come dimostrato dalle percentuali realizzative.

Il resto lo fa lâ??elevato tasso tecnico del Cerignola: le ripartenze veloci aggiunte alla chirurgica precisione del cubano Sierra (che la scorsa stagione militava a Lecce in serie C) nel tiro da tre permettono alla squadra di casa di prendere il largo.

Nei dieci minuti finali la Bisanum ricomincia a giocare dopo il black out del terzo quarto: si rivede una buona circolazione di palla sull'attacco alla zona, ma non è sufficiente a riaprire la gara: la differenza la fanno essenzialmente i tiri dalla lunga distanza: quelli del Cerignola entrano, quelli degli ospiti non ne vogliono sapere e alla fine il distacco resta invariato.

A fine partita il tabellone dice 72-51 per Il Cerignola. Risultato forse impietoso ma frutto di un terzo parziale regalato agli avversari.

Che la Solenergy Udas Cerignola fosse squadra sicuramente più forte ed attrezzata della Bisanum era, come si diceva, cosa nota, ma il fatto di aver condotto per metà gara lascia in dote ai ragazzi di Costanzucci  una base dalla quale partire.

Non bisogna poi dimenticare che a Cerignola era assente causa squalifica, il lungo Michele Verderame, lâ??acquisto più significativo della compagine viestana.

Con Verderame in campo la Sunshine proverà subito a prendersi i primi due punti magari già domenica 2 ottobre alle 18:00.

Già, domenica è il grande giorno dellâ??esordio casalingo nel palazzetto dellâ??Omnisport di Vieste, finalmente utilizzabile dopo decenni di inagibilità. A fare visita alla Bisanum sarà la Cestistica Bari, formazione retrocessa dalla C la scorsa stagione.

Ma lo spessore tecnico dellâ??avversario, evidente, per il momento passa in secondo piano: domenica sarà il giorno della festa per il ritorno â??a casaâ? del basket viestano.

E, câ??è da giurarci, il palazzetto e tifo viestano diranno la loro.
Marcatori: Vuovolo 16; Lauriola 13; Monacis 11; Devita 6; Clemente 3; Desantis 2; Castriotta; Vescera; Pastore; Del Duca.