20/10/2019| 1746 articoli presenti
 

Anche a Vieste parte il censimento 2011
I modelli arrivano via posta
Arriveranno a casa 14 rilevatori

Anche a Vieste parte il censimento 2011
I modelli arrivano via posta
Arriveranno a casa 14 rilevatori

VIESTE - Stanno arrivando anche in tutte le case dei viestani i moduli del censimento 2011 promosso dall??Istituto Nazionale di Statistica (Istat): un'indagine a tutto tondo sul territorio italiano, che coinvolgerà oltre 61 milioni di cittadini, italiani e stranieri.

Come ogni decennio (nell??anno che termina in uno) si effettua una raccolta di dati relativa al nostro paese al fine di raccogliere informazioni su tutte le Unità della popolazione.

Il relativo conteggio della popolazione e le schede tecniche formulate dall??Istat hanno come obiettivo quello di fornire importanti indicazioni alla classe dirigente.

Il tutto al fine di garantire migliori servizi e ridurre sensibilmente le differenze territoriali delle varie aree geografiche del Paese.

Il termine ??censimento? deriva infatti dal latino ??censere? che significa appunto valutare. Un'indagine quella demografica che risulta sempre più indispensabile visti i flussi migratori e l??incremento costante della popolazione straniera.

La più che probabile riduzione delle provincie e dei comuni su modifica costituzionale partirà senza dubbio dai dati di questa rilevazione.

Oltre al Censimento della popolazione e delle abitazioni seguiranno quello relativo al settore agricolo (Censimento generale dell??Agricoltura) e a quello industriale (Censimento dell??Industria e dei Servizi).

Un ruolo quello del censimento demografico che nel corso del tempo è andato soggetto ad importanti modifiche, a seconda delle esigenze tecniche dei rilevatori.

Dati anagrafici, titolo di studio, professione e luogo di lavoro sono ancora oggi punti fondamentali della rilevazione. Dal 1951 in poi il censimento riguardò non solo la popolazione ma anche le abitazioni (residenza/dimora).

Il metodo classico della rilevazione consiste nella somministrazione di un questionario di auto compilazione (foglio di famiglia o di convivenza) ed una serie di interviste degli operatori Istat, da svolgere in forma Random.

Ricordiamo che Il censimento svolto nel 2001 ha rilevato una popolazione residente di 56 milioni e 995mila unità su una superficie territoriale di 301mila chilometri quadrati.

Secondo le ultime indagini il dato demografico tenderà a salire di molto nel corso di questa rilevazione: si parla di un numero superiore ai 61 milioni di abitanti.

Il censimento numero 16 partirà nella data di domenica 9 ottobre ed avrà rispetto al passato un notevole risparmio di denaro e tempo di rilevazione; l??intero costo della rilevazione sarà di quasi 590 milioni (una media di circa dieci euro a persona).

Entro domenica 20 novembre, i moduli Istat dovranno essere consegnati al Comune di residenza.

Dopo tale data per gli inadempienti ci sarà la visita da parte di un rilevatore comunale per la restituzione dei questionari compilati.

Ecco le principali novità:

 

Stabilita anche una casella per le convivenze nei quesiti sulla composizione del nucleo familiare: nella voce rientreranno anche coppie dello stesso sesso (facendo attenzione a tutelare la privacy);

 

Sempre per la prima volta sarà possibile rispondere a dei quesiti direttamente online oppure scaricare i moduli e portarli manualmente all??ufficio comunale responsabile (per maggiori informazioni ci si può collegare al sito censimentopopolazione.istat.it).

 

Ma ecco a seguire i nominativi dei 14 rilevatori del Comune di Vieste, gli unici autorizzati a recarsi porta a porta nella nostra città: Pecorelli Lino, Forte Danilo, La Tosa Giovanni, Rado Giovanni, Barbaro Maria, Coppola Elisabetta, Di Giovine Giuseppe, Latino Francesca, Bua Teresa, Simone Anna Maria.