20/10/2019| 1746 articoli presenti
 

I costi della politica a Vieste
Gli importi degli stipendi dal sindaco al vicesindaco ai consiglieri
Ecco quanto spendiamo per chi ci amministra

I costi della politica a Vieste
Gli importi degli stipendi dal sindaco al vicesindaco ai consiglieri
Ecco quanto spendiamo per chi ci amministra

VIESTE - In periodi di crisi, di ristrettezze, di manovre, di tasse ed iva è legittima la domanda del cittadino viestano di poter conoscere gli importi dei costi della politica della nostra città.

Ovviamente i costi non sono pubblicizzati con favore per cui per avere dati certi ed inconfutabili ci viene in soccorso il testo ??Amministratori degli Enti Locali e il loro status giuridico ed economico?, stampato a cura dell??Associazione Nazionale Comuni Italiani.

Il mistero dei costi, che il cittadino può solo immaginare, trova quindi soluzione ed è possibile scoprire come vi siano dei veri e propri indicatori che determinano gli stipendi dei sindaci.

Il dato di base è il numero degli abitanti da amministrare tanto che il nostro Comune, con circa 14mila residenti rientra nella fascia da 10 mila a 30 mila abitanti con i seguenti importi:

-    Al sindaco vanno 3.253,00 euro lordi mensili;

-      Al vicesindaco il 55% dello stipendio del sindaco e quindi conti alla mano 1.789,15 euro lordi mensili;

-      Agli assessori solo, si fa per dire, il 45% della retribuzione stabilita per il sindaco e quindi 1.463,85 euro lordi mensili;

-      Ai consiglieri comunali le briciole in quanto ottengono un gettone di presenza, quando partecipano ai consigli comunali o alle commissioni consiliari, pari a 22,32 euro lordi.

A questo punto il costo annuo lordo di tutto il consiglio comunale di Vieste ammonta a circa 250 mila euro all??anno, 1 milione e 250 mila euro circa a fine del mandato quinquennale.

Il sindaco del Comune di Vieste infatti a fine mandato, dopo cinque anni, porta a casa quasi 200 mila euro di stipendio oltre ad eventuali introiti frutto della propria attività di lavoro privata o pubblica che magari continua a svolgere.

Indubbiamente belle cifre per chi deve rappresentarci e decidere il meglio per l??intera comunità che, se ancora ve ne fosse stato bisogno, ci fanno capire perché durante la campagna elettorale tutti ci salutavano disperati in cerca del voto.

Questi i costi per così dire ??vivi?, cioè il minimo indispensabile in quanto non solo documentabile ma anche stabilito dalle leggi in materia.

Saranno meritati o meno questi soldi dei contribuenti?

Lasciamo decidere ai lettori se questa spesa sia giusta o meno, quello che è importante crediamo sia l??aver fatto luce su questo aspetto meramente economico così particolare che il cittadino comune troppo spesso ignora.