18/09/2019| 1746 articoli presenti
 

Tutto come previsto è Saverio Prencipe il presidente del consorzio del porto
E' scontro aperto nella maggioranza

Tutto come previsto è Saverio Prencipe il presidente del consorzio del porto
E' scontro aperto nella maggioranza

VIESTE - La decisione deve essere formalizzata tra poche ore ma il dado è tratto.
Dopo un mese di scontri che hanno portato alla spaccatura nella maggioranza di centrodestra, il sindaco Ersilia Nobile è riuscita a far digerire ai suoi consiglieri le nomine sul consorzio del porto turistico Aurora.
L'ex assessore Saverio Prencipe, fermo un giro perchè impresentabile in campagna elettorale, rientra dalla finestra con una carica a cui ambiva moltissimo, che è poi quella di presidente del porto.
 
Al suo fianco con l'incarico di vice Vincenzo Dimauro e Giordana Falcone, sorella di una candidata di Forza Italia che stava molto, molto a cuore alla signora Nobile. Infatti lei stessa scese in campo la sera delle elezioni per il riconteggio delle schede in un seggio e alla fine Lina Falcone risultò eletta per due preferenze in più rispetto a un concorrente interno dell' Udc.
 
Il risultato finale di quell'operazione fece scattare la soglia sotto la quale l'Udc doveva accontentarsi di un solo assessore.
 
Quei numeri sono stati alla base di uno scontro che ha trascinato a fondo giunta e maggioranza.
 
Il mancato consigliere Caruso e il mancato consigliere Montecalvo non accettarono che persino sul porto turistico la squadra di Forza Italia dovesse fare l'asso pigliatutto e da lì cominciò la polemica interna che li sta portando, un voto contrario dopo l'altro, fuori dalla maggioranza.
 
Non è tutto. Il veto per persone non gradite è scattato anche per Maurizio Ursi, pupillo di Giandiego Gatta, già presidente del Parco del Gargano, di provenienza e storica militanza con An, che ora è consigliere regionale.
Anche per il suo uomo pollice verso.