20/10/2020| 1770 articoli presenti
 

Pregiudicati e spacciatori, la sala giochi New York resterà chiusa per 15 giorni

Pregiudicati e spacciatori, la sala giochi New York resterà chiusa per  15 giorni

VIESTE - Un controllo dopo l'altro, una denuncia e una segnalazione dopo l'altra e alla fine è scattata la chiusura per la sala giochi New York.
 
Il locale di via Giovanni XXIII resterà chiuso per due settimane in seguito al provvedimento che è scattato dopo aver riscontrato numerose irregolarità nei confronti dei clienti che avevano trasformato il ritrovo in un punto di riferimento per pregiudicati e spacciatori.
 
Così il punto specializzato in giochi elettronici e videogiochi era diventato una sorta di terra di nessuno dove ognuno poteva rifornirsi di quello che serviva.
 
Al comando della Tenenza erano arrivate negli ultimi mesi decine di chiamate di genitori preoccupati che non sapevano a che santo votarsi per riportare a casa i figli che bivaccavano assieme agli amici nel piazzale antistante al New York.
 
Quanlcuno magari ha spiegato che i soldi per il figlio adolescente non bastavano mai e ai carabinieri non c'è voluto molto per mettere insieme le indagini già effettuate con i risultati dei controlli periodici.
 
Di qui è scattata la richiesta al prefetto per la sospensione della licenza del locale. Il gestore ha cercato di difendersi dicendo che non poteva chiedere il certificato penale ai frequentatori ma le sue scuse non sono state ritenute sufficienti.
 
Quando riaprirà anzi dovrà stare molto attento perchè se i suoi comportamenti non cambieranno potrebbe anche scattare anche la chiusura definitiva con la revoca della licenza.
 
Prima dell'estate insomma i carabinieri vorrebbero controllare i locali pubblici in maniera da bonificare le situazioni più a rischio.
 
Questo almeno è l'obbiettivo che è stato perseguito sinora.
 
In basso la foto con il provvedimento giudiziario affisso sulla serranda della sala giochi