20/10/2020| 1770 articoli presenti
 

Un cavallo al Pronto Soccorso
Lâ??eliporto la sua dimora

Un cavallo al Pronto Soccorso
Lâ??eliporto la sua dimora

VIESTE - Che il Pronto Soccorso di Vieste fosse in stato di degrado non è cosa nuova ma che addirittura un cavallo potesse accedervi indisturbato lascia davvero stupefatti.

 

Dalla finestra del corridoio degli ambulatori del Pronto Soccorso, che si affaccia proprio sul â??costruendoâ? eliporto, è da giorni possibile scorgere un cavallo che si aggira indisturbato approfittando del fatto che lâ??area del cantiere giace in stato di completo abbandono e senza alcuna protezione.

 

Forse il cavallo ha bisogno di una prestazione ambulatoriale senza liste dâ??attesa?

 

Oltre a rischi per lâ??incolumità pubblica, visto che il cavallo non viene governato o controllato da nessuno, non meraviglierebbe che vi possano essere anche problemi di igiene in tutta lâ??area dove non mancano di certo escrementi.

 

Lâ??eliporto, tipico esempio di spreco di denaro pubblico, giace in completo abbandono e come testimoniano le immagini, è possibile accedervi, come abbiamo fatto anche noi, senza il minimo problema.

 

Tutta la recinzione giace a terra ed addirittura il pannello, che dovrebbe indicare lâ??inizio e la "fine" dei lavori oltre che le ditte che hanno partecipato allâ??inizio dei lavori, giace anchâ??esso per terra.

 

Il cavallo in pratica può entrare ed uscire indisturbato e magari aggirarsi davanti alle ambulanze.

 

Da eliporto a discarica il passo è davvero breve ed il tutto a soli venti metri dalle autoambulanze in sosta.

 

Che il Comune di Vieste abbia deciso di non terminare i lavori dellâ??eliporto può anche essere comprensibile vista la presenza di un eliporto già operativo e soprattutto visto che il bilancio comunale è in profondo rosso ma che un cantiere in prossimità del Pronto Soccorso debba essere luogo di pascolo di cavalli è davvero troppo.

 

Tra lâ??altro sorprende che nessuno nel Poliambulatorio se ne sia mai accorto e si sia posto il problema.

 

Eppure il Poliambulatorio è il luogo di lavoro del Sindaco, la dottoressa Ersilia Nobile, così come della seconda carica comunale  il Presidente del Consiglio Comunale Michele Mascia, .

 

Tutti distratti dalla campagna elettorale? Tutti intenti alla caccia al voto?