24/09/2017| 1649 articoli presenti
 

Tensione a Monte Sant'Angelo
Sparito il nipote di Ciccillo Li Bergolis
Nuovo caso di lupara bianca?
L'auto dello scomparso ritrovata a Vieste

Tensione a Monte Sant'Angelo
Sparito il nipote di Ciccillo Li Bergolis
Nuovo caso di lupara bianca?
L'auto dello scomparso ritrovata a Vieste

MONTE SANT'ANGELO - Dal 24 giugno scorso non si hanno più notizie di Francesco Li Bergoli, 41enne di Monte Sant'Angelo con una parentela "pesante".

Lo scomparso infatti altri non è che il nipote di Ciccillo e Pasquale Li Bergolis, i due fratelli uccisi nella faida del Gargano, la sanguinosa rivalità tra le famiglie di allevatori di Monte Sant'Angelo.

Gli inquirenti si sono affrettati a precisare che non è mai stato coinvolto nella guerra tra i clan e anche in passato non ha mai avuto problemi con la giustizia.

Dalle prime notizie che trapelano il giorno della scomparsa Francesco Li Bergolis aveva un appuntamento con un cugino per andare a trovare un parente in ospedale. Li Bergolis - è sparito dalla sua abitazione, in agro di Mattinata, ai confini con Monte Sant'Angelo, in località Tagliata - è un agricoltore e allevatore, viveva con i genitori, non era sposato e non aveva figli.

Il fatto che il padre di Francesco sarebbe cugino del patriarca Ciccillo u Calcarul Libergolis, il 66enne ucciso a Monte Sant??Angelo lo scorso 26 ottobre 2010 lascia pensare che la scomparsa possa essere legata ad un nuovo caso di lupara bianca.

A quell'appuntamento Francesco Li Bergolis infatti non è mai arrivato.

Solo quest'oggi è stata ritrovata l'auto dello scomparso. La Fiat Punto del 41enne si trovava in località Paradiso Selvaggio in agro di Vieste.

Questo ritrovamento rende più complesse le indagini che ora si sono allargate anche al territorio di Mattinata e Vieste.

La mala del Gargano potrebbe aver colpito ancora con la dinamica di sempre, il rapimento e l'omicidio efferato in un luogo isolato e senza testimoni.