19/09/2018| 1730 articoli presenti
 

I Cc di Vieste
arrestano ladruncolo
in una struttura turistica
Francesco Gala
è ai domiciliari

I Cc di Vieste 
arrestano ladruncolo
in una struttura turistica
Francesco Gala
è ai domiciliari

  VIESTE  -- Dopo l'attentato il giro di vite delle divise è arrivato puntaule. E oltre al consueto bottino di proiettili e armi nascoste tra le macere dei centri garganici a farne le spese è stata una vecchia conoscenza delle forze dell'ordine.
     I carabinieri di Vieste hanno arrestato in flagranza di reato il pluripregiudicato Francesco Gala, 38 anni, per tentato furto aggravato. Lo hanno beccato proprio mentre stava uscendo da un villaggio turistico, sulla porta di un fabbricato.

   I militari hanno notato una porta socchiusa e, fermatisi per controllare, hanno visto Gala mentre si guardava attorno per cercare una via di fuga sicura: lo hanno subito riconosciuto e ammanettato.

    L’ispezione della struttura, fatta poco dopo assieme al proprietario, ha permesso di verificare che Gala era entrato nella struttura da quella stessa porta, e aveva rovistato ovunque. Tutti gli uffici infatti erano stati messi a soqquadro. Le telecamere interne a circuito chiuso hanno poi confermato le sue ricerche nelle stanze della struttura turistica chiusa.

   In caserma è stato denunciato e rispedito a casa agli arresti domiciliari.

 E nel resto del Gargano? A Monte Sant’Angelo, L.T.L., 64 anni, già noto ai militari, è stato denunciato per un mini-arsenale trovato nella sua disponibilità: 11 cartucce da caccia cal. 12 a palla unica, 1 cartuccia da caccia cal. 12 a pallini, 159 inneschi per cartucce da caccia e 1,3 kg di piombo lavorato in varia misura per il caricamento di cartucce dello stesso tipo di quelle rinvenute. A Macchia, sempre nel comune di Monte Sant’Angelo è stato poi rinvenuto, in terreno demaniale, un fucile ad avancarica privo di matricola. Non si esclude che lo stesso sia stato nascosto alla vista dei Carabinieri Cacciatori.

  A Manfredonia, sempre in terreni demaniali per evitare scomodi accostamenti e denunce dei proprietari, sono stati trovate munizioni nascoste nei muretti a secco: 5 cartucce per pistola cal. 9, 5 cartucce da caccia cal. 12 a pallini e 1 cartuccia da caccia cal. 12, il tutto nascosto in barattoli di vetro riempiti di riso per preservarle dall’umidità.

  22 marzo 2018