12/12/2017| 1660 articoli presenti
 

Natale sul ghiaccio a Vieste
Una pista di pattinaggio in villa
per l'edizione del Natale 2017

Natale sul ghiaccio a Vieste
Una pista di pattinaggio in villa
per l'edizione del Natale 2017

    VIESTE - Con l'inaugurazione ufficiale di venerdì pomeriggio è partita formalmente l'Operazione Natale, come amichevolmente hanno chiamato l'apertura della pista di pattinaggio su ghiaccio e dei mini chioschi per i regali delle feste. Ma già dal giorno precedente le luminarie accese su Corso Fazzini e le strade principali hanno regalato un tocco di festa invernale a Vieste.

    Con un bello sforzo di fantasia l'iniziativa, che vuole fare il paio con i mercatini natalizi dell'Alto Adige e del nord Europa, debutta per la prima volta a Vieste a due passi dal mare. Agli scettici si può solo dire che è un debutto. Che si possa pattinare con la musica di Jingle Bells nelle orecchie per fare in Gargano il bis delle atmosfere alpine non è in discussione: ma che questo riesca ad attirare turisti diventa più difficile immaginarlo. La giunta in carica vuol far dimenticare gli alberelli con le luminarie tristi che salutarono gli ultimi natali dei loro predecessori e si sono inseriti nel calendario delle iniziative della Regione Puglia che sta spingendo forte su un'offerta turistica per tutto l'anno. Saranno contenti di sicuro i tanti viestani che tornano a casa per passare con le famiglie il periodo che va dal 25 dicembre all'Epifania.

     Inaugurazione dunque in pompa magna, con gruppo folkloristico e musica, né mancavano assessori e sindaco che si congratulavano tra di loro assieme a sostenitori e negozianti. Quanto alla possibilità di pattinare nessun problema. Da anni ormai questi impianti, che sono generale allestiti dalle stesse famiglie che gestiscono giostre e spettacoli viaggianti, funzionano a tutte le temperature.

    In buona sostanza si tratta di pannelli di plastica messi sopra a una serpentina che si ghiaccia e brina uguale a quella dei frigoriferi. Il principio è lo stesso; così basta non avere troppo caldo e si crea un sottile strato di ghiaccio che dà l'illusione del freddo dei laghi del nord Europa. E i pattini? Ovviamente hanno una lama speciale, che non è di metallo ma di una plastica speciale molto simile al teflon dei taglieri casalinghi.

    Quindi basta mettere mano al portafoglio e indossare le calzature fornite dagli stessi gestori della pista.

   Chi sa pattinare con roller e i pattini a rotelle ci proverà di sicuro a scivolare sulla pista ghiacciata perchè le differenze, a questo livello, praticamente non esistono.

   I costi? Per l'Operazione Natale il Comune ha stanziato 15 mila euro in contanti, compreso tutto il pacchetto di iniziative con le varie associazioni che sino all'8 gennaio allieteranno i giorni e le serate delle zone centrali del paese. In più viene abbuonato ai gestori della pista, la ditta Alberini Germano di Foggia, il costo della tassa di occupazione del suolo pubblico che sfiora i 3 mila euro. In compenso di questo regalo i gestori, come recita la delibera di Giunta, si impegnano a offrire 600 entrate gratuite, pattini compresi, da mezzora l'uno, alle “categorie svantaggiate”. La ragione? Una sorta di ricompensa per le spese di energia elettrica e acqua fornite gratuitamente dallo stesso Comune.

2 dicembre 2017