28/07/2017| 1609 articoli presenti
 

Vieste, la Municipale
promette controlli
su spiagge e spazi pubblici
tra ambulanti
e furbetti dei bar

Vieste, la Municipale
promette controlli
su spiagge e spazi pubblici
tra ambulanti
e furbetti dei bar

VIESTE  --  Più controlli agli ambulanti sulle spiagge, dove sono state sequestrate borse e capi d'abbigliamento con capi contraffatti, e cooperazione con Carabinieri di Vieste, Cio e Capitaneria di Porto.
  Le prime operazioni di ordine pubblico vengono sbandierate dal comando della Polizia Municipale di Vieste come prova di buona volontà per tenere sotto controllo ogni genere di abusi sull'occupazione abusiva di spiagge e spazi pubblici. A questo proposito, come l'anno scorso, vengono promessi controlli pure sulle occupazioni di strade da parte di esercizi commerciali che non seguono le concessioni: su questo aspetto però ci si è fermati, per questo fine settimana, a un solo caso di chi vendeva bevande senza nessuna autorizzazione.

Le operazioni, coordinate dal responsabile Gennaro Azzarone, sono state condotte impiegando personale in borghese che ha pattugliato le spiagge controllando discretamente il rispetto del Codice del Commercio della Regione Puglia. Sono stati sequestrate borse, borselli, costumi, foulard ed altro.

"In un'occasione è stato prezioso l’intervento di una pattuglia dei Carabinieri di Vieste e CIO - specifica una nota ufficiale della Municipale - e pure di una pattuglia dell’Ufficio Circondariale Marittimo – Capitaneria di Porto di Vieste. Importante il contributo di alcuni bagnanti, tra cui un poliziotto in vacanza a Vieste.  Le attività di controllo si sono estese ad altre attività, accertando l’apertura di un pubblico esercizio di somministrazione alimenti e bevande al pubblico senza autorizzazione".

   "Gli ambulanti - continua la nota -  molto spesso sono in possesso di autorizzazione alla vendita in forma itinerante di tipo "B" ma non di quella rilasciata dall'autorità marittima, quindi non possono effettuare la vendita in spiaggia. I prodotti messi in vendita poi, molto spesso non hanno una etichetta, non sono tracciabili e non sono garantiti secondo gli standard della Comunità Europea. Acquistare merce contraffatta invece comporta sanzioni fino a 7.000 euro".
    Per segnalare gli abusi provate a telefonare alla Polizia Municipale di Vieste - tel 0884.708014: poi riferiteci cosa vi rispondono.
  

  9 luglio 2017