23/10/2018| 1734 articoli presenti
 

Fai correre la legalità: tanti podisti in gara
con il Comitato Antiracket
per dire no
a estorsioni e pizzo

Fai correre la legalità: tanti podisti in gara 
con il Comitato Antiracket 
per dire no
a estorsioni e pizzo

VIESTE - Un successo contenuto nei numeri ma di formidabile impatto politico quello della prima gara podistica antiracket, una delle prime in Italia a collegare i temi della legalità e dello sport per smuovere le coscienze a strati più ampi della popolazione.

  Nonostante la data difficile a ridosso del Natale, un centinaio di corridori si sono iscritti alla gara di 10 km organizzata dalla Vieste Runners, con regolamento Fidal ed entrata nel calendario ufficiale della federazione.
  Alla partenza una settantina di atleti si sono buttati, scarpette e pantaloncini in una giornata insolitamente tiepida, lungo il percorso segnalato e hanno tagliato il traguardo in tre quarti d'ora.

Per l'occasione è arrivata apposta da Foggia il prefetto Luisa Latella che ha ringraziato tutti gli organizzatori per il loro impegno, a cominciare dal Comitato Anti racket di Vieste che ha diffuso pubblicazioni e opuscoli. "Chiederci di debellare la mafia garganica dall'oggi al domani non ha senso - ha commentato il presidente Mascia - Quella è una malattia sociale per l'intera società: il nostro ruolo è quello di cominciare a trovare le medicine giuste perchè abbiamo tutti le armi puntate contro la pacifica convivenza".

La partenza è stata dalla villa comunale dove erano presenti gli stand delle associazioni, comprese il motoclub di Vieste, che ha pure organizzato una gara di monopattino per piccolissimi, l'Aido e gli animalisti dell'Anpana.

Il primo arrivato dopo 37 minuti è stato Mauro Terronetti (Granarolo Bologna), seguito da Angelo Casulli (Turi) e Antonio Di Bari (S.Giovanni Rotondo). 
Primo dei viestani Raffaele Pupillo, arrivato quarto dopo una bella prestazione a un soffio dai primi.
Prima delle donne Oana Ugureanu, naturalizzata viestana e portacolori della Vieste Runners. Belle prestazioni anche per Silvio Masanotti e Michele D'Aprile, sempre della Vieste Runners arrivati rispettivamente  al 16° e 17° posto.