14/12/2018| 1737 articoli presenti
 

Un Tribunale
per Rodi e Vieste?
Le richieste
al sindaco:
cosa risponderà?

Un Tribunale 
per Rodi e Vieste?
Le richieste
al sindaco:
cosa risponderà?

VIESTE - Che cosa aspettano i sindaci del Gargano a prendere posizione tutti insieme per dare ai propri cittadini una giustizia giusta, a misura dei loro cittadini, facilmente accessibile perchè utilizzabile in sedi vicine alla loro residenza?

E' questo l'appello che viene rivolto dagli avvocati Domenico Afferrante e Giovanni Maggiano, rispettivamente presidente e segretario del Comitato per il Tribunale del Gargano di Rodi.

La loro tesi è molto semplice. "Visto che il governo si è accorto che la riduzione dei piccoli tribunali è stata fatta con l'accetta - proviamo a riassumere le loro tesi -  e che tutta l'operazione sarà ridiscussa, perchè i nostri sindaci non fanno squadra e chiedono un unico tribunale per tutto il Gargano, nel Gargano? A Rodi c'è sempre stato ed è assurdo che i viestani per ogni certificato o istanza debbano andare a Foggia anzichè nella vicina Rodi".

Ora vedremo se il sindaco Nobile, a Vieste, sarà troppo occupata per capitanare un comitato di sindaci per la giustizia locale.

Magari è fantascienza. Ma visto è considerato che a parole fa fuoco e fiamme per un aeroporto inutile, costoso, e impossibile viste le cifre e il ricavato in gioco, potrebbe anche chiedere qualcosa che interessa ai suoi amministrati. 

E su questo potrebbero anche esprimersi i politici dei più vari schieramenti, i blogger e soprattutto avvocati e cittadini che ogni giorno devono sciropparsi 200 km per fare i pendolari con Foggia.

Vabbè che alla fine a pagare sono sempre i clienti, ma un buon tribunale a Rodi vorrebbe dire che Vieste sarebbe liberata dalla servitù di Foggia e che il Gargano avrebbe quel numero di cause necessarie per fare massa critica e giustificare un magistrato togato in servizio su una costa che d'estate accoglie una popolazione per superiore all'intera provincia di Foggia.

Ecco qui di seguito il testo integrale del documento inviato anche ai nostri amministratori.

Peccato che non abbiano fornito cifre e analogie con casi simili per irrobustire la loro arringa a favore di un Foro meno lontano.

"Dieci giorni fa - scrivono i due legali - la Commissione Giustizia del Senato dava parere favorevole allo schema di decreto legislativo per correggere i decreti legislativi 155 e 156 del 2012 relativi alla famosa riforma in materia di geografia giudiziaria, che tanto caos e disfunzioni ha causato, in pochi giorni di vigenza!

Quali sono i correttivi proposti, relativamente al ns. territorio?
Non il ripristino della sezione distaccata di Rodi G.co, la più lontana dalla sede accorpante e, in verità, anche dal Tribunale di Lucera soppresso. Ne, pare, in ragione del fatto che di sezioni distaccate non vogliano sentir parlare. Infatti, alla lettera 9 capo G dell??approvato schema correttivo è dato leggere la previsione di sezioni distaccate sia ove sono stati soppressi sedi di Tribunali, per la trattazione dei procedimenti civili e penali ,sia per alcune sedi distaccate quali Ischia, Lipari e Portoferraio.
Per un miglior servizio giustizia sul Gargano, per evitare un aggravio di costi per il detto territorio e (così è espressamente scritto nel richiamato parere), per garantire ??il Giudice di prossimità? alle dette popolazioni, apparendo anche alla detta commissione ingiusto e pari a ??denegare giustizia? la eccessiva lontananza della sede di Tribunale dai centri che devono essere da essa serviti , ha pensato bene di prevedere il ripristino del Tribunale di Lucera. Ne ha previsto, addirittura, maggiore competenza territoriale, arrivando a coprire i territori di Manfredonia e Vieste.


Ma di quali risparmi vaneggia la commissione Giustizia?


Forse non sa, non vuole sapere o finge di non sapere che il Tribunale di Lucera si trova a meno di 10 chilometri da Foggia, alla stessa distanza del detto Tribunale oggi accorpante dai paesi del Gargano, che dovrebbe servire, nelle intenzioni del legislatore.
E allora di cosa si parla, se non dell??ennesimo maldestro tentativo di salvaguardare gli interessi di qualcuno, non certamente quelli delle popolazioni del Gargano, che subirebbero l??ennesimo scippo, paradossalmente motivato proprio dalla inesistente riduzione di costi e dal miglioramento del servizio Giustizia che verrebbe apportato in loro favore da tale assurda, illogica e cervellotica soluzione.


Eppure, sono state proposte sia presso il Ministero di Giustizia, sia in altre sedi, soluzioni che garantirebbero un miglioramento del servizio giustizia per il Gargano, peraltro con deliberati di tutti i Comuni del Gargano.
Non ci vogliano particolari capacità o ??un comitato di saggi? per capire che le popolazioni sarebbero meglio servite ed il servizio giustizia notevolmente migliorato, con una sezione distaccata di tribunale ripristinata a Rodi Garganico, con funzioni per il corrente in materia civile e penale, a cui potrebbe far capo la stessa popolazione di Vieste.


Naturalmente, questa sezione dovrebbe essere munita di ufficiali giudiziari, così abbassando i costi del servizio giustizia, divenuti insostenibili in specie per le procedure esecutive, visto che le trasferte degli ufficiali giudiziari dalla sede di Foggia costano centinaia di euro all??utente.
La situazione non cambierebbe, anzi sarebbe paradossalmente aggravata per alcuni territori, se il parere della Commissione Giustizia avesse applicazione.
Infatti, gli ufficiali giudiziari costerebbero ancora di più per le città di Vieste e Manfredonia, mentre sarebbero ??a pari costo? per il resto del Gargano, non essendovi, come detto, differenza tra l??attuale sede del Tribunale di Foggia e la ipotizzata sede di Lucera.
Allora, bisogna tenere alta la guardia.

Bisogna lottare ed inviare atti ufficiali al Governo, al Presidente della Repubblica, alla Commissione Giustizia della Camera, al Ministero di Giustizia, alla Commissione Europea, per evitare che si perpetri un nuovo ignobile scippo in danno del nostro territorio.

Chiedo ufficialmente a tutti i Sindaci del Gargano di prendere posizione ufficiale confermando che la soluzione migliorativa per il nostro territorio è la (re)istituzione della sezione distaccata di Rodi Garganico, a cui potrebbe e dovrebbe accedere la città di Vieste, che dista meno di trenta chilometri.
Si consentirebbe, così, una notevole riduzione dei costi per usufruire del servizio Giustizia al territorio del Gargano, attualmente distante dalla stessa (Giustizia) oltre cento chilometri, in alcuni casi centotrenta chilometri, caso unico in Italia, con infrastrutture viarie e di servizio pubblico fatiscenti e/o insussistenti.
Ancor meglio, in futuro, va prevista la istituzione di un Tribunale del Gargano ?? sul Gargano, onde evitare che si facciano avanti altri paladini del nostro territorio!