15/08/2020| 1770 articoli presenti
 

Immagini del centro della città di Vieste
Com’eravamo nel lontano 1902

Immagini del centro della città di Vieste
Com’eravamo nel lontano 1902

VIESTE: L’immagine dell’allora Viesti è tratta da una cartolina datata gennaio 1902 e raffigura la nostra città quando si chiamava Viesti addirittura ben 16 anni prima della prima guerra mondiale.

Riconoscete i luoghi? Difficile ritrovarsi dopo 118 anni ma proviamo con ordine a decifrare l’immagine.

Partendo dal campanile posto alla sinistra si comprende che questo è facilmente identificabile in quello della Chiesa della Santa Croce e quindi quel viale dritto, spoglio e poco frequentato che scende sulla destra è l’attuale Corso Lorenzo Fazzini.

Manca il Municipio ma all’epoca era situato ancora nella Piazza del Seggio e sarà edificato sul Corso Fazzini solo a partire dal 1926 e quindi, al momento dello scatto della fotografia nel 1902, è visibile solo sabbia ed erbacce.

Nella parte alta della fotografia invece svetta massiccia e solida, ma già allora in decadimento, la vecchia torre costiera posta nei pressi dei luoghi ove molti anni più tardi sorgerà lo stabilimento dalla Cirio.

E’ questa la torre costiera, ormai persa per sempre, dalla quale prese il nome il quartiere denominato per l’appunto “Sop la Torr” e quindi “Sopra la Torre”.

Nell’immagine mancano ovviamente numerose delle odierne costruzioni tra le quali quello che noi viestani denominiamo il “Grattacielo”, non lontano dalla menzionata torre.

Nella stessa immagine si vede come non era stato ancora aperto il c.d. “traforo” quella che oggi è chiamata Via Ferdinando Magellano, la “scorciatoia” che porta al porto oggi posta tra il “Grattacielo” ed il complesso del Cinema Adriatico.

Ovviamente nel 1902 non c’era il “Cinema di Papotto”, la cinematografia era stata appena inventata nel 1895 ed a Vieste non c’era ancora alcuna sala di proiezione.

Era invece in gran parte tutto edificato il “Borgo Ottocentesco” all’epoca integro da orrende e pericolose sopraelevazioni e terrazze varie che ne hanno fatto perdere l’originaria bellezza.

L’immagine fotografica è stata immortalata posizionandosi tra quello che diventerà Corso Cesare Battisti, ucciso solo quattordici anni dopo e quindi nel 1916, ed il Castello e la skyline è davvero mozzafiato se confrontata con quella odierna.

D'altronde tornando indietro nel tempo, ai primi anni del 1900, Giacomo Puccini scriveva Madama Butterfly, negli USA veniva inventata la Pepsi Cola, in Francia partiva il primo Tour de France, i fratelli Wright compivano il primo volo aereo, in Spagna veniva fondato il Real Madrid, a Roma moriva Papa Leone XII e veniva eletto Papa Pio X e la scienziata Marie Curie viene insignita del premio Nobel.

Ne è passato di tempo, Viesti è diventata Vieste ma la bellezza del nostro paese resterà in eterno.

Vieste: 28 febbraio 2020