17/11/2019| 1752 articoli presenti
 

Controlli dei Cacciatori di Puglia
tre persone bloccate per reati vari
Gala per 16 mesi ai domiciliari

Controlli dei Cacciatori di Puglia
tre persone bloccate per reati vari
Gala per 16 mesi ai domiciliari

VIESTE - Ancora un a volta i controlli durante le festività hanno dato i risultati sperati dai carabinieri della Tenenza di Vieste e dai Cacciatori di Puglia che hanno collaborato a stretto contatto.

Così sono finiti in carcere tre viestani nei primi giorni di novembre, per le feste di Ognissanti.

Francesco Gala, 38 anni, pluripregiudicato per furti e stupefacenti, più volte denunciato anche in stato di arresto per reati predatori è stato arrestato in esecuzione di una sentenza definitiva di condanna per pene varie, maturate per reati commessi tra il 2012 e il 2016. Dovrà espiare la pena di un anno e quattro mesi, oltre a pagare2.580 euro per la pena pecuniaria e 1.500 di ammenda. La sconterà agli arresti domiciliari.

Oronzo Rotunno, 33 anni, con precedenti e già noto alle forze dell’ordine, sorpreso nella flagranza di reato mentre stava danneggiando, al fine di rubarne le monete contenute, alcuni

distributori automatici di bevande nel centro cittadino. Dopo un’iniziale tentativo di fuga è stato rincorso e bloccato dai militari. Portato in caserma è stato dichiarato in arresto sia per furto, essendo

stato trovato in possesso di oltre 20 euro asportati poco prima dalle macchinette, che per

resistenza e minaccia a pubblico ufficiale. Per lui prima si sono aperte del carcere, poi dopo la conferma dell'arresto è stato sottoposto all'obbligo di presentazione quotidiana in caserma.


Primiano Latino, 19 anni, è stato trovato in possesso di 20 dosi di marijuana, nascoste negli slip, insieme a 580 euro, ritenuti il provento dell’attività di spaccio. Latino, appena fermato dalla pattuglia, aveva spontaneamente consegnato due dosi di droga,

convinto di evitare la perquisizione. Una volta in caserma però il trucco è stato scoperto. Anche per lui arresti domiciliari.