21/11/2018| 1737 articoli presenti
 

Vieste, processione
per la Madonna
Stella Maris,
la benedizione
della gente di mare

Vieste, processione
per la Madonna 
Stella Maris, 
la benedizione
della gente di mare

    VIESTE – Anche quest'anno ce l'hanno fatta. Rimboccandosi le maniche i promotori del Comitato per la festività della Stella Maris, la Madonna protettrice della gente di mare, sono riusciti nell'intento di regalare a Vieste una bella festa. E soprattutto a garantire una celebrazione religiosa che è una parte autonoma rispetto alle altre, riuscite, manifestazioni collaterali.

    Come sempre una processione partecipata, quella della statua della Madonna portata tra le strade del paese, quasi a benedire le strade e le piazze che si affacciano sul mare.

    E poi lo sposalizio simbolico, la benedizione dalle acque, tra le barche che facevano da corona in porto per il saluto e l'augurio di tutti coloro che sperano nella clemenza delle forze della natura per ricavare il sostentamento senza pericoli. Una cerimonia antica, questa, che negli ultimi anni è tornata in auge alla pari delle altre grandi manifestazioni di questo tipo, dallo sposalizio del mare a Venezia sino a quello di S.Nicola a Bari. Inutile dire che il momento musicale della serata e i fuochi d'artificio a mezzanotte hanno calamitato l'attenzione di tutti.

   Bravi quindi agli organizzatori che questa sera dovranno affrontare, sempre sul molo del porto, a una gigantesca frittura per la Sagra del Pesce, un appuntamento a cui i turisti non vogliono mancare. L'incognita è quella della pioggia, prevista per metà pomeriggio, ma questo non ha fermato la macchina organizzativa.

    A proposito. Quest'anno c'è pure “Collateral Maris”, un calendario di iniziative autonome ma collegate alla festa religiosa, che cerca di far conoscere legate alla tradizione marinara del paese.

    E se il 31 agosto si è partiti con una mostra fotografica ad opera della fotografa leccese Alessia Rollo con il progetto "Fata Morgana” non è mancata la colazione all'alba a bordo del Caicco Norita. Anche se a pagamento e con prenotazione i volenterosi sono arrivati.
  Interessanti i risultati anche per la prima edizione dello Street Fish Food, promosso dall'assessorato alla Pesca del comune di Vieste, e in serta una lettura in pubblico dedicata al rapporto Mare-Uomo nel corso dei secoli  con performance musicale a bordo di un imbarcazione al largo di Vieste.

   Sempre ieri, a cavallo della festa religiosa, ci sono stati itinerari gratuiti in paese per raccontare storie e leggende marinaresche di Vieste. La premiazione del primo concorso fotografico "Elemento Mare" ha chiuso la giornata mentre oggi è previsto un laboratorio per bambini fino ai 12 anni a cura dell'illustratrice Veronica D'onofrio.


1 settembre 2018