24/09/2017| 1649 articoli presenti
 

Vieste, nave
aspetta inutilmente
l'imbarco per le grotte
35 turisti tornano
a bordo infuriati

Vieste, nave 
aspetta inutilmente
l'imbarco per le grotte
35 turisti tornano
a bordo infuriati

VIESTE  -- Cose dell'altro mondo? No, del piccolo mondo viestano. Alcuni giorni fa 35 turisti, convinti dal pacchetto vacanze dell'agenzia viaggi che offriva il mediterraneo orientale con prezzi da 10 a 13 mila euro, si sono imbarcati e hanno attraversato l'Adriatico con destinazione Grecia, Turchia e Cipro.

   Scalo a Vieste, le cui immagini hanno fatto il giro del mondo con pochissimo merito dell'opera dell'uomo e molto dovuto a Madre Natura.
  Bene, scesi con i tender al porto aspettavano una delle barche in partenza per le grotte per cui erano stati fissati da settimane le prenotazioni e i biglietti. Peccato che all'ora prefissata, alle 9 della mattina, non si è presentato nessuno.

  I responsabili della crociera sbigottiti hanno fatto telefonate a raffica sino a che hanno scoperto che la barca per le grotte, già carica, stava partendo con altri turisti che a Vieste avevano pagato il biglietto a Vieste per conto loro.

 "E noi che facciamo?" hanno chiesto imbufaliti gli stranieri che avevano prenotato il pacchetto mesi prima.
 "Non preoccupatevi, passiamo a riprenderci tra una mezzoretta. Giusto il tempo di portar loro a destinazione".

  E invece ...
  I turisti stranieri, con la nave da crociera ormeggiata al largo, sono rimasti quasi due ore sotto il sole. Qualcuno aveva capito come sarebbe andata a finire e ha fatto un giro nel paese per le foto di rito. Altri, dopo aver protestao in varie lingue con gli steward della nave, si sono fatti riaccompagnare a bordo furiosi. Pochi sono rimasti ad aspettare lo sprovveduto, rimediato evidentemente per telefono, con un'iombarcazione per portarli alle grotte.

  Anche lui ha avuto la sua parte di proteste anche perchè gli organizzatori, che pure in un altro paio d'occasioni avevano svolto puntuialmente il loro compito, si sono inventati all'ultimo  minuto improbabili problemi di avaria alla barca.

 Morale: turisti rientrati in nave senza giro nelle grotte, senza escursione nelle strade di Viestre e niente pranzo con prodotti tipici alla Veleta Bistrot. E le loro proteste stanno facendo il giro del web, mentre i responsabili del consorzio che dovrebbe gestire i giri delle grotte e sulla costa stanno discutendo e litigato sull'errore di trasportare i propri turisti anzichè quelli che hanno pagato tutto in anticipo due mesi fa. Ora si spera che la nave da crociera riprenda Vieste come scalo.

 24/8/ 2017