15/12/2017| 1660 articoli presenti
 

Atletico Vieste,
lo scirocco
nelle gambe
nel pareggio
con il Barletta

Atletico Vieste,
lo scirocco
nelle gambe
nel pareggio
con il Barletta

VIESTE  --  Sarà stato il cando dello scirocco. O un'estate troppo calda, la più calda da due secoli, come dicono i meteorologi.
 
  Fatto sta che i ragazzi dell'Atletico si sono presentati all'appuntamento della partita di Coppa Italia con tifosi molto motivati ma con le gambe ancora fiacche per una forma fisica e una concentrazione da affinare.
 Ma siamo ancora alle prime battute di un campionato ancora tutto da costruire. 
  L'esordio stagionale è finito senza reti tra Atletico Vieste e "Barletta 1922" nella gara di andata del primo turno di Coppa Italia. Poche emozioni allo "Spina” dove i padroni di casa non hanno mai impensierito il portiere Dicandia; dalla parte opposta, Bua quasi annoiato. Ed è tutto dire.

   Quelli di Franco Cinque e di Massimo Pizzulli sono ancora cantieri aperti, dove manca ancora l’affiatamento tra i giocatori e gli automatismi negli schemi di gioco sono da perfezionare.

  Primo tempo. Unico squillo quello del Barletta che sfiorava il gol con Ladogana che girava verso il secondo palo un pallone proveniente dalla sinistra, mancando il bersaglio per pochi centimetri. Al nono i viestani reclamavano un calcio di rigore quando Silvestri è stato urtato (alle spalle!) da un avversario; ma per l'arbitro Allegretta non c’erano gli estremi per il rigore.

  Subito dopo colpo di testa da corner di Triggiani e anche il Vieste sfiorava il gol. Botta e risposta insomma.

  Barlettani sempre molto vigili in retroguardia: le ondate dei viestani si sono arenate sistematicamente in un gioco di contropiede e passaggi corti. Brivido tra i nostri tifosi a un quarto d'ora dalla fine  del primo tempo con la punizione dal limite di Augelli. 

Secondo tempo. Nella ripresa non cambiava il copione della gara, e al settimo Triggiani chiudeva una bella azione con un tiro dalla destra che Dicandia deviava in angolo. Al quarto d’ora ci provava Colella con un tiro dei suoi da lontano ma il pallone calciato con il collo esterno finiva alto, sotto l’occhio vigile dell’estremo difensore barlettano.

Gli ospiti si riaffacciavano nell’area viestana un minuto più tardi quando Cantatore serviva in corsa Martinelli il cui tiro veniva toccato da Bua oltre la traversa. Al 22mo Rocco Augelli riusciva a scavalcare la difesa avversaria e dal limite tentava di superare l’uscita di Dicandia con un pallonetto ma calciava appena troppo forte mandando la sfera di poco oltre la traversa.

    E l'inizio del campionato? Per conoscere il nome della squadra che proseguirà il suo cammino in Coppa Italia bisognerà attendere il ritorno fissato per giovedì 1 ottobre. 

    Resta avvolta nel mistero, invece la data di inizio campionato, inizialmente fissata per domenica prossima ma da confermare con l’uscita dei calendari.


7 settembre 2015