29/01/2020| 1759 articoli presenti
 

Vieste si tinge di colori per S.Lucia
I rosoni delle cattedrali di Puglia
proiettati sulla facciata del Comune

Vieste si tinge di colori per S.Lucia
I rosoni delle cattedrali di Puglia
proiettati sulla facciata del Comune

    VIESTE – E' l'ultima moda del momento quella di usare i muri come schermi per piccole proiezioni, magari per video di pubblica utilità. Ma se a Milano o Roma ci sono prove di film natalizi la Puglia è molto più avanti.

    In occasione di Santa Lucia, il 13 dicembre, i Maestri Luminari Pugliesi decoreranno quando è buio la facciata del Comune in corso Lorenzo Fazzini con 20 luminarie, ognuna delle quali rappresenta uno dei rosoni storici delle cattedrali romaniche della nostra terra. In altre parole dopo mille anni le luci delle grandi finestre che illuminano gli edifici sacri torneranno a vivere grazie alla magia degli artigiani pugliesi.

  Appuntamento quindi alle 19 del 13 dicembre, nel giorno più breve dell'anno. E chi arriva per Natale, i tanti espatriati lontani? Nessun problema, ogni sea lo spettacolo si ripeterà sino al 7 gennaio.

   Un dettaglio importante: ogni rosone è stato disegnato e pensato da disegnatori che si sono ispirati ad un Patrono della nostra regione.

   Ogni immagine quindi è dedicata al Patrono di una località: venti Santi, venti località, venti chiese, venti rosoni, venti storie: Santa Lucia, San Nicola da Bari, Santa Daria, San Michele Arcangelo (e qui giochiamo in casa, non è vero?), Santa Barbara, San Giorgio, Santa Maria della Luce, San Giovanni, Sant’Agata, San Rocco, Santa Cecilia, Sant’Antonio Abate, Santa Marta, San Francesco, Santa Rosalia, San Giovanni, Santa Maria del Pozzo, San Marco, Santa Cosma e San Damiano.

11 dicembre 2019