15/12/2017| 1660 articoli presenti
 

Primarie, Bersani vince anche a Vieste
Vendola va molto bene, Renzi fa flop

Primarie, Bersani vince anche a Vieste
Vendola va molto bene, Renzi fa flop

VIESTE - Superato il numero di votanti alle primarie del Centrosinistra rispetto all'epoca Prodi. Questa volta i viestani che hanno partecipato alla scelta del leader di coalizione sono stati 1047, facendo sorridere gli organizzatori, più che soddisfatti per un impegno che dura da un mese e che ieri mattina ha permesso di far aprire i seggi alle 8, puntualmente.
Scrutinio sprint, in un'ora era tutto esaurito.

Scontati, ma neppure troppo, i risultati.
Bersani, che aveva come sostenitore un apposito comitato, l'unico in paese, ha totalizzato 629 voti e quasi la metà Nichi Vendola: per l'esattezza 298.
Matteo Renzi invece è andato maluccio: solo 103 preferenze per il sindaco di Firenze, indicato dalla grande finanza e dalla grande industria come astro nascente del centrosinistra nazionale.

Decisamente male invece i due candidati minori: 7 voti a Tabacci e 4 alla Puppato. Infine un dato a sorpresa. Ben 6 le schede bianche e nulle; e allora perchè questi simpatici elettori del Centrosinistra si sono presi la briga prima di iscriversi pagando due euro per scegliere il leader, e poi alle urne non hanno saputo che pesci pigliare?
Si sa, i ripensamenti dell'ultima ora sono sempre i più pesanti.

Soddisfazione in casa di Pd e Sel. Bersaniani e vendoliani sono ugualmente soddisfatti per l'alta affluenza e per i risultati numerici.

Appuntamento a domenica prossima per il ballottaggio Renzi-Bersani. Il seggio sarà sempre in corso Fazzini 4 e uguali gli orari per le votazioni.
Una curiosità: Vieste, assieme ad Ischitella, è l'unico paese della provincia di Foggia dove, su 54 sedi di votazione, le urne non sono state sistemate in sedi di partito ma in luoghi esterni.

La novità politica, che interessa giusto gli addetti ai lavori, è la fuga in avanti di Antonio Giuffreda (Sel) che nel suo ruolo di coordinatore dei vendoliani di Vieste si butta in avanti e supera persino il governatore della Puglia: "Voteremo Bersani" scrive in comunicato.

Grande è la soddisfazione per il risultato raggiunto da Nichi Vendola, non solo in Puglia, ma in tutto il Paese.
I temi della sinistra sono degnamente e corposamente rappresentati nella coalizione di centrosinistra.

"Per il ballottaggio di domenica prossima - scrive in una nota - sul piano strettamente personale, auspico che tutti gli elettori che
si riconoscono nella proposta politica di Nichi Vendola si rechino alle urne per sostenere la candidatura di
Pierluigi Bersani perché con lui abbiamo cominciato un percorso di costruzione di una grande coalizione
nella quale i temi del lavoro, dei diritti e dell??equità sociale possono essere meglio rappresentati anche nella
prospettiva della costruzione degli stati uniti d??Europa".



26 novembre 2012